La psicogenealogia, le costellazioni familiari e il counseling transgenerazionale nell’approccio simboloimmaginale.

Costellazioni familiari ad Approccio Immaginale
16 e 17 ottobre a Milano
presso STARHOTELS BUSINESS PALACE Via Gaggia 3

IL CORSO RILASCIA 16 CREDITI AISCON, ECP per la formazione comtinua professionale.

Condotto da
 
Selene Calloni Williams

Un week-end dedicato a conoscere la psicogenealogia e gli strumenti che mette a disposizione per il counseling transgenerazionale.

Per apprendere a ricostruire e riscrivere la propria autobiografia, a liberarci dalle "lealtà invisibili", gli obblighi d’amore inconsci, che ci legano ai nostri antenati.

Per celebrare e nobilitare la nostra storia familiare con lo sguardo che proviene da una dimensione mitica, da una dimensione più ampia.

Lavoreremo in particolar modo con la psicologia dell’immaginale, perciò, anche se già conosci la psicogenealogia e le costellazioni, questo week end sarà una grande scoperta e uno stupendo viaggio.

"L’approccio immaginale, che viene dalla psicologia archetipica di Hillman e dalla visione del suo maestro, C.G. Jung, applicato alle costellazioni familiari punta a dare al dramma che gli avi portano sulla scena una dimensione epica che li riscatta.

Nell’uscire dal carattere individuale della nostra storia, nell’accedere a una dimensione mitica, vi è una trasformazione della paura e dell’ansia in una sorta di forza, una specie di ruggito. E tanto più grande era l’ansia, tanto più potente è il ruggito.

Le vicende occorse agli avi sono registrate nella memoria del clan familiare in modi simbolici. Questi simboli sono energie, vincoli emotivi che, in un certo senso, "programmano" il progetto di vita dei discendenti. In altre parole, gli eventi del passato vengono recepiti in senso simbolico come forze ricorrenti capaci persino di potenziarsi passando di generazione in generazione. La visione immaginale dell’evento come simbolo consente di trasportare l’evento stesso ad una altezza epica, mitica e gloriosa, sull’Olimpo, luogo degli dèi, o sul Monte Popa dimora dei nat, gli déi del panteon popolare birmano." Selene Calloni Williams.

Annunci