corso ECM: TERAPIA DEI NUCLEI PROFONDI (TNP).
CORSO DI FORMAZIONE DI PRIMO LIVELLO, aperto a 20
psicologi e medici psicoterapeuti, sarà articolato in 6 giornate di 8 ore
ciascuna per complessive 48 ore e si svolgerà dal 12 marzo al 28 maggio 2011
dalle ore 09.00 alle ore 18.30 presso il Complesso Monumentale S. Spirito in
Saxia – ASL RM E – B.go S. Spirito, 3 – Roma.
Il progetto formativo del Corso prevede l’attuazione del laboratorio
esperienziale già dal primo incontro ed è pensato al fine di permettere il
massimo apprendimento nel più breve tempo possibile:
1)  ricostruzione del metodo da parte dei partecipanti
2)  esercitazione monitorata e auto-monitorata
3)  dimostrazione da parte del docente
4)  precisazioni teoriche e operative
5)  raccolta del feedback da parte del gruppo e approfondimento teorico e
pratico.
Questo corso di primo livello si propone di fornire a tutti i partecipanti
le fondamentali competenze teoriche e pratiche della TNP, divenendo in grado
di ripolarizzare gli stati emozionali che caratterizzano le esperienze
traumatiche precoci e recenti
Il corso è stato registrato al Ministero della Salute ed è in attesa dei
crediti formativi
La Quota di iscrizione è €. 160,00 da effettuare mediante c/c postale n.
82947003 intestato alla Scuola Medica Ospedaliera oppure tramite Bonifico
bancario intestato a:
        Scuola Medica Ospedaliera
        UniCredit Banca di Roma – Ag. Osp. Spirito
        IBAN     IT62 T03002 05135 000401329648
La fattura relativa al pagamento della quota di iscrizione  può essere
richiesta solo al momento del pagamento. La ricevuta deve essere trasmessa
via fax al numero 06/68806712 unitamente alla scheda di iscrizione che è
possibile scaricare dalla Modulistica nel sito Web
http://www.smorrl.it/modulistica/iscrizione_ECM.pdf o richiedere
direttamente alla Segreteria.

Programma del corso
12 mar. 2011        I FONDAMENTI TEORICI DELLA TNP
        Relatori: Dott. S.  Boschi, Dott. G.  Crucitti
09.00 – 13.15        La TNP quale modello di terapia breve integrata. La
convergenza dei vari approcci. Oltre i modelli esplicativi del conflitto e
della carenza: il disagio come paradosso. Una chiave nuova per la
comprensione della patologia: la "tirannia delle emozioni".
13.15 – 14.15        Pausa pranzo
14.15 – 18.30        L’architettura psichica: la personalità come mosaico. La
visione neostrutturalista. Identificazione e caratterizzazione dei livelli
logici della personalità. Oltre i modelli esplicativi del conflitto e della
carenza: il disagio come paradosso.  Conclusione
26 mar. 2011        L’ORGANIZZAZIONE DELLA PERSONALITA’ E GLI EVENTI STRUTTURANTI
        Relatori: Dott. S.  Boschi, Dott. G.  Crucitti
09.00 – 13.15        La struttura triadica della personalità: il Bambino rifiutato,
il Genitore penalizzante, l’Adulto egemone. La nascita dei Nuclei Profondi o
"personaggi del teatro interiore". L’imprinting umano e le sue
caratteristiche distintive rispetto a quello animale. Il costrutto di
"esperienza traumatica strutturante".
13.15 – 14.15        Pausa pranzo
14.15 – 18.30        Il rapporto di fondo tra genitore e figlio, l’episodio
originario, le successive edizioni. L’effetto domino. I destini del bisogno
di accoglimento: soddisfazione o rafforzamento? La comunicazione genitoriale
basata su disconferma e rifiuto. I generatori della vita psichica e di
relazione: bisogni, emozioni, convinzioni e valori. Le catene generative
positive e negative. Conclusione.
09 apr. 2011        I COLLEGAMENTI MENTE-CORPO NELL’INSORGENZA DEL TRAUMA. LA
STRUTTURA DELLA PATOLOGIA IN RAPPORTO ALLE FUNZIONI PSICHICHE
        Relatori: Dott. S.  Boschi, Dott. G.  Crucitti
09.00 – 13.15        Le indagini molecolari in aree cerebro-spinali mediante misura
dell’emissione elettromagnetica delle molecole markers. Anatomia funzionale
dei punti terminatori di misura delle aree cerebrali. I correlati biochimici
delle emozioni e la possibilità della loro rilevazione strumentale non
invasiva. L’espressione molecolare dell’esperienza traumatica originaria
13.15 – 14.15        Pausa pranzo
14.15 – 18.30        Il "nucleo patogeno" Il crearsi del circuito riverberante di
stati interni spiacevoli e convinzioni limitanti. Funzioni psichiche e
organizzazioni di personalità nevrotica, psicotica e borderline, secondo
Kernberg. Le funzioni psichiche tra normalità e psicopatologia secondo la
TNP: controllo del comportamento, senso di realtà, senso d’identità.
Conclusione

30 apr. 2011        LA STRUTTURA DELL’INTERVENTO
        Relatori: Dott. S.  Boschi, Dott. G.  Crucitti
09.00 – 13.15        La preparazione al cambiamento rapido: le metafore
ristrutturanti del primo incontro. La metafora del "segnalatore". Il
processo di evoluzione positiva dell’esperienza traumatica originaria.
Sovrascrittura neurale o evoluzione adattiva? Introduzione al "modello
emozionale". La ripolarizzazione istantanea dello stato emozionale.
Simulazione di laboratorio.
13.15 – 14.15        Pausa pranzo
14.15 – 18.30        I diversi ruoli del terapeuta e del paziente all’interno del
laboratorio: guida, modello, regista. Lo stato di coscienza del terapeuta e
del cliente: lo stato di focalizzazione  percettiva e "quasi-allucinatorio".
Introduzione al "modello razionale". La ristrutturazione delle strategie
difensive e di adattamento. Simulazione di laboratorio. Conclusione
 14 mag. 2011        L’EVOLUZIONE DEL PZ. NEL PERCORSO
TERAPEUTICO. LA FIGURA INTERNA CHIAVE NEL PROCESSO DI CAMBIAMENTO
        Relatori: Dott. S.  Boschi, Dott. G.  Crucitti
09.00 – 13.15        Presentazioni e discussione di alcuni casi clinici.
Esposizione dei passi terapeutici ai casi trattati, modalità di evoluzione
della patologia. L’Adulto egemone: la chiave di volta tra le condizioni di
"normalità" e di patologia. Le tipologie transazionali di Adulto egemone: il
Protettore, il Simulatore, il Ribelle, il Vendicatore, il Superuomo, il
Punitore.
13.15 – 14.15        Pausa pranzo
14.15 – 18.30        Le manovre dell’Adulto egemone. Il blocco di prima e seconda
manovra. La naturale tendenza delle emozioni e le strategie compensative. Il
cortocircuito tra emozioni e seconda manovra: la caratterizzazione
nosologica. Conclusione
28 mag. 2011        IL PERCORSO DEL CAMBIAMENTO RAPIDO: LE FASI
E I FATTORI DEL
CAMBIAMENTO
        Relatori: Dott. S.  Boschi, Dott. G.  Crucitti
09.00 – 13.15        Le cinque fasi del percorso TNP: preparazione, cambiamento,
crisi, sogno, conclusione. I cinque tipi di cambiamento: istantaneo,
profondo, completo, globale e stabile. I fattori del cambiamento rapido. Il
ruolo della comunicazione nel cambiamento rapido: aspetti verbali e non
verbali.
13.15 – 14.15        Pausa pranzo
14.15 – 17.30        La comunicazione "primaria" e "secondaria". Verso
l’integrazione funzionale degli emisferi cerebrali. Raccolta del feedback.
Conclusione
17.30 – 18.30           Esame finale

Patrizia Ficoroni
Scuola Medica Ospedaliera
Segreteria
B.go S. Spirito, 3
00193 Roma
phone: +39 06 68802626
fax   :  + 39 06 68806712
e-mail : segreteria@smorrl.it

Annunci