“GIOIE E DOLORI” DELL’ADOLESCENZA
Sabato 14 maggio a Parma il convegno
“L’adolescenza. Quando i nodi vengono al pettine”

<L’adolescenza è sicuramente un momento difficile, ma anche ricco di sogni, avventure e potenzialità. In questo periodo i ragazzi mettono in discussione tutto, rifiutano molte cose, scoprono se stessi>.
E’ allontanando le etichette preconcette che la dottoressa Monica Arcadu ha voluto presentare il convegno <L’adolescenza. Quando i nodi vengono al pettine>, un meeting organizzato da <Just in Time> e promosso dall’Università di Parma, che farà convergere nella nostra città sabato 14 maggio all’hotel <Parma&Congressi> di via Emilia Ovest esperti da tutt’Italia per riflettere e confrontarsi sul mondo giovanile con l’intento di affrontare le criticità del periodo adolescenziale, senza tuttavia ignorare le tante risorse che l’adolescenza porta con sé.
<Molto spesso i media parlano di adolescenza come di un periodo “maledetto” – ha spiegato la dottoressa Arcadu, componente della segreteria scientifica del convegno -. La cronaca tende a puntare sullo scandalistico generalizzando dei comportamenti limite che invece sono solitamente episodi isolati. La difficoltà maggiore è quella di favorire la comunicazione con il mondo adulto, che sembra essere così lontano da certi vissuti>.
Ecco dunque che durante il convegno si cercherà di mostrare <come si può e si deve comunicare con i ragazzi, perché è proprio grazie all’incontro con loro che si possono affrontare i momenti più critici. E’ necessario che chi si occupa di loro (genitori, insegnanti, educatori) superi le immagini stereotipate sul mondo degli adolescenti e non si lasci bloccare dalle paure o dal senso di impotenza. I relatori del convegno interpreteranno la crisi come un’opportunità per far emergere nuove risorse e possibilità. Parleranno dell’adolescenza come momento fondamentale non solo per i ragazzi ma per tutta la famiglia, evidenziando l’esigenza di mettere in comunicazione questi mondi, solo apparentemente così distanti>.
I temi principali che verranno affrontati saranno la ricerca della propria identità, il rapporto con la corporeità, le relazioni familiari, la conquista di un ruolo sociale e l’assunzione di nuove responsabilità. Verrà data particolare attenzione anche al fatto che tutto l’insieme delle trasformazioni biologiche, sociali e psicologiche può diventare ancora più complesso nelle vicende adottive.

INFORMAZIONI TECNICHE
Il convegno <L’adolescenza. Quando i nodi vengono al pettine> si terrà sabato 14 maggio, a partire dalle 8.15, all’hotel <Parma&Congressi> di via Emilia Ovest.
Si distinguerà in due momenti principali: un convegno medico, comunque aperto a tutti, in programma dalle 8.15 alle 13 e una tavola rotonda con interventi dei genitori che avrà inizio alle 14.
Le quote di iscrizione sono di: 60 euro per medici e psicologici (crediti ECM previsti ) , 40 euro per i genitori e 20 euro per specializzandi, figure professionali e studenti.

Info dettagliate sul sito http://www.adolescenzanodialpettine.com

 

 

 

Annunci