Nello studio del pubblico dei media l’approccio empirico basato sulle indagini statistiche a campione ha evidenziato due principali stili di consumo multimediale.

Lo stile caratterizzato dall’informazione è quello che fruisce come contenuti prevalenti di notizie di cronaca ( stampa e televisione )  o vari tipi di intrattenimento.

Questo orientamento riguarda per la maggior parte uomini di età e istruzione media, impiegati di concetto, residenti in città non molto grandi, con interessi rivolti al sociale.

Allo stile dell’evasione moderna si uniforma un pubblico giovane che segue i programmi televisivi e legge i settimanali, esso è costituito da persone generalmente non impegnate nel sociale, con istruzione medio-alta e un livello di comunicazione interpersonale abbastanza alto, lavoratori dipendenti o casalinghe. In particolare, dagli studi Eurisko emerge un collegamento tra gli stili di vita e il consumo multimediale.

I “ new corner” sono individui giovani  particolarmente evoluti sul piano socio-culturale, essi cercano sempre di essere sulla cresta dell’onda, sono molto istruiti e appartengono a famiglie benestanti, fanno molto uso di cellulare e computer e hanno molti interessi sociali e politici.

Un altro gruppo, appartenente alla categoria dei “ teleappagati” ha caratteristiche molto diverse: sono persone anziane con limitate risorse economiche, seguono molto la televisione e hanno poche opportunità di partecipare alla vita sociale.

Lo stile di vita quindi sembra orientare le scelte multimediali e viceversa il tipo di informazione o intrattenimento riesce a fornire gli stimoli necessari per alimentare gli interessi personali.

Annunci