MASTER IN SESSUOLOGIA CLINICA E DISTURBI SESSUALI

Quarta edizione

Previsti 50 CREDITI ECM

03 marzo 2012- 24 marzo 2013

 

La sessualità, indipendentemente da età, sesso, cultura, orientamento sessuale, malattia e handicap, gioca un ruolo fondamentale nel benessere complessivo della persona e nella qualità di vita da essa condotta (OMS, 2004)

L’Istituto A. T. Beck propone, sotto la direzione scientifica del Prof. Davide Dèttore e della Dott.ssa Antonella Montano, un Master in Sessuologia Clinica e Disturbi Sessuali che comprende i più recenti e completi approcci per l’assessment, il trattamento e la prevenzione delle ricadute dei disturbi sessuali negli uomini e nelle donne.

 

Al termine del corso l’allievo avrà acquisito:

 

• le conoscenze delle variabili culturali, religiose e relazionali perché nessun uomo è un’isola e bisogna saper gestire il contesto in cui è nato e cresciuto;

• le peculiarità della sessualità nell’intero ciclo di vita: età evolutiva, adolescenza e terza età;

• le abilità necessarie per condurre, dall’assessment al trattamento e alla prevenzione delle ricadute, una terapia sessuale a breve termine;

• le competenze necessarie per pazienti appartenenti a categorie speciali: gay, lesbiche,vittime di abusi, persone HIV+, immigrati, anziani, portatori di handicap, ecc.

 

Direzione scientifica

Prof. Davide Dèttore

Dott.ssa Antonella Montano

 

A chi è rivolto

Psicologi iscritti all’albo, Psicoterapeuti e Medici

 

Per informazioni e programma dettagliato: info@istitutobeck.it

 

 

 

MASTER IN ETNOPSICHIATRIA E PSICOLOGIA TRANSCULTURALE

Quinta edizione

Previsti 50 crediti ECM

10 marzo 2012 – 17 marzo 2013

 

Le migrazioni hanno scomposto la realtà che viviamo recando nuovi scenari e una profonda trasformazione del tessuto sociale.

Visti l’alto numero di immigrati presenti in Italia e la creolizzazione in atto, per poter lavorare ed essere efficaci, occorre favorire un sapere nuovo che permetta di non lasciare più al caso le azioni e le scelte rispetto a questi temi da parte dei professionisti che se ne occupano.

 

L’Istituto Beck, dopo aver offerto formazione in etnopsichiatria con seminari e incontri, propone un percorso di alta specializzazione rivolto a chi lavora o intende impegnarsi in contesti multiculturali.

 

Learning objectives:

• Fornire conoscenze teoriche sui sistemi di cura etnopsichiatrici

• Trasmettere e favorire la creazione di strumenti terapeutici etnopsichiatrici mettendo a disposizione degli allievi delle chiavi di lettura comparate, nonché modalità e tecniche d’intervento attuabili

• Stimolare un’elaborazione critica della materia etnopsichiatrica per imparare a interagire costruttivamente con sistemi culturali “altri”

• Orientare alla formazione di una mentalità etnopsichiatrica e di psicologia transculturale

 

Direzione scientifica

Dott. Paolo Cianconi

 

A chi è rivolto

Personale medico e sanitario, psicologi e psicoterapeuti, mediatori culturali, assistenti sociali,  insegnanti, pianificatori di servizi sanitari e scolastici in contesti multiculturali.

 

Per informazioni e programma dettagliato: info@istitutobeck.it

 

 

 

 

 

MINDFULNESS

___________________________________

 

 

MINDFULNESS

Sede di Roma

 

Siamo lieti di comunicarvi che l’Istituto Beck organizzerà degli  incontri di mindfulness (meditazione di consapevolezza) che si terranno nei martedì  17, 24, 31 gennaio e 7, 14, 21 febbraio 2012 dalle 18 alle 19.30 presso la sede di Roma dell’Istituto Beck in Via Gioberti 54.

 

Gli incontri sono aperti a tutti coloro che siano interessati a coltivare la consapevolezza attraverso pratiche di meditazione e a  ritagliare uno spazio di pace nella loro giornata.

 

Durante l’incontro si  alterneranno meditazioni sedute a meditazione camminate,  letture tematiche e condivisione di gruppo.

 

Il costo è di Euro 60,00 per sei incontri.

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Dott.ssa Francesca Curci, E-mail: francesca.curci@istitutobeck.it

 

 

___________________________________

 

 

Corso MBSR 2012

Programma Integrato di 8 Settimane per la Riduzione dello Stress e la Coltivazione di Consapevolezza e Presenza Mentale

Roma, gennaio-febbraio 2012

 

                 

L’Istituto A.T. Beck propone il protocollo Mindfulness-Based Stress Reduction: si tratta di un programma esperienziale ideato e sviluppato da Jon Kabat-Zinn presso l’Università del Massachusetts: a oggi è stato completato da oltre 18.000 persone e viene proposto in più di 400 ospedali negli Stati Uniti e in Europa nell’ambito della medicina integrativa.

 

Il corso prevede otto incontri di gruppo, con cadenza settimanale (il lunedì alle 18,15), della durata di circa due ore e mezza, durante i quali i partecipanti potranno sperimentare in prima persona il protocollo MBSR come ideato da Jon Kabat-Zinn.

 

Questo si rivelerà utile a:

 

• gestire le situazioni di stress

• affinare le capacità di auto-esplorazione attraverso un contatto più intimo con la propria mente e una maggiore consapevolezza dell’interazione mente-corpo

• generare una modalità di relazione decentrata verso l’esperienza cognitiva, emotiva e sensoriale dolorosa

• maturare un nuovo modo di porsi in relazione con la propria esperienza, imparando a stare nel presente e coltivando la presenza mentale

• sostituire le modalità di reazione abituali e disfunzionali con risposte consapevoli e adeguate

 

Direttore Scientifico: Dott.ssa Antonella Montano

 

Sede: Istituto A.T. Beck, Via Gioberti 54, Roma

 

Quota di partecipazione: 350 Euro + iva

 

Per informazioni e iscrizioni:

Dott.ssa Francesca Curci, E-mail: francesca.curci@istitutobeck.it

 

 

 

 

 

CORSI FORMULA WEEKEND

___________________________________

 

 

CORSO STRESS LAVORO CORRELATO

Roma, 14-15 gennaio 2012

 

Lo stress lavoro-correlato viene descritto come una “condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o aspettative riposte in loro” (art. 3, comma 1 dell’Accordo Europeo dell’8.10.04).

 

Lo stress lavoro-correlato pu&ograve
; essere causato da vari fattori, peculiari del contesto e del contenuto specifico del lavoro.

Gli indicatori dai quali è possibile rilevare la presenza di stress sono:

 

– sintomi fisici (emicrania, disturbi del sonno, disturbi digestivi, etc.)

– sintomi emozionali (aggressività ingiustificata, sentimenti di malessere e sofferenza, crisi di pianto e sintomatologia depressiva)

– ricorso a sostanze psicoattive (alcool, droghe, tabacco, caffè)

 

La metodologia prevista richiede competenze specifiche dello psicologo, tra cui l’analisi di fattori quali i conflitti interpersonali, l’incertezza rispetto alle prestazioni richieste, la percezione soggettiva del lavoro e l’uso di strumenti di valutazione quali questionari, focus group, test, etc.

 

 

OBIETTIVI FORMATIVI

• sviluppo e approfondimento delle conoscenze sul fenomeno stress, sugli effetti sulla salute dei lavoratori e dell’organizzazione lavorativa

• acquisizione delle competenze necessarie per pianificare ed eseguire una corretta valutazione dello stress lavoro-correlato attraverso tecniche e strumenti validati

• elaborazione dello screening preliminare per la valutazione iniziale dell’indice del rischio, utilizzo di sistemi standardizzati per la raccolta e la elaborazione dei dati, valutazione dei risultati mediante calcolo degli indici di rischio, corretta elaborazione del rapporto analitico da inserire nel documento di valutazione di rischio aziendale

 

 

A CHI E’ RIVOLTO

Psicologi, Analisti del rischio, Responsabili del servizio di prevenzione e protezione, Rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza, Preposti, Tecnici della prevenzione

 

DOCENTI

Dott.ssa Cristina Marchione, psicologo, psicoterapeuta, psicologo dello sport, psicologo giuridico

Avvocato Federico Altobelli, penalista presso il Foro di Roma.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

220,00€ + iva

 

Per informazioni e programma dettagliato: info@istitutobeck.it

 

 

___________________________________

 

POST-MODERNITÀ: PSICHISMI VULNERABILI DI INIZIO MILLENNIO

Roma, sabato 17 e domenica 18 marzo 2012

 

Le due giornate seminariali analizzeranno alcuni dei fenomeni psicologici connessi con gli esperimenti sociali avviati dalla cultura occidentale negli ultimi trent’anni, tra cui la spinta tecnologica, le pressioni del mercato, le crisi economiche, le contaminazioni dovute alle autostrade comunicative.

Le mappe cognitive degli individui, in queste condizioni, hanno subito modifiche sostanziali, generando psichismi specifici, originali che convivono con valori a loro ormai estranei o anacronistici. Queste sono le generazioni che si evolvono dagli anni ottanta in poi.

Il sottobosco socio-psicologico su cui lavorano gli operatori della salute mentale, pur sembrando simile a pochi anni fa, è quindi diventato altro da ciò che conoscevamo nella modernità. Esistono già sindromi specifiche e mutazioni degne di interesse che ci parlano del futuro che arriva.

 

DOCENTE

Il seminario sarà tenuto dal dott. Paolo Cianconi, Medico Chirurgo, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta, Antropologo; ha effettuato numerose ricerche in Italia e all’estero per studiare lo psichismo dei guaritori, le tecniche terapeutiche, la mitologia e i riti delle popolazioni tradizionali in via di modernizzazione.

 

A CHI E’ RIVOLTO

Il corso è rivolto a psicologi, laureati in scienze sociali e lettere, educatori,  antropologi, medici e laureandi.

 

QUOTA DI ISCRIZIONE

La quota di iscrizione è di Euro 200 IVA inclusa. Verranno fornite dispense strutturate e materiale bibliografico per ogni lezione. Al termine del corso sarà rilasciato attestato di partecipazione.

 

 

Per informazioni e programma dettagliato: info@istitutobeck.it

 

____________________________________

 

CORSO EMDR

(Eye Movement Desensitization and Reprocessing)

I livello: Roma, venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 aprile 2012

II livello: Roma, venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio 2012

 

Il Centro EMDR Italia in collaborazione con l’Istituto A.T. Beck di Roma, propone il corso standard di I livello mirato a fornire la base per la sua applicazione nella pratica clinica e nella ricerca.

Viene proposto inoltre il corso standard di II livello, a cui è possibile accedere solo dopo avere completato il corso EMDR di I livello.

 

Negli ultimi anni ci sono stati più studi e ricerche scientifiche sull’EMDR che su qualsiasi altro metodo usato per il trattamento del trauma e dei ricordi traumatici. I risultati hanno portato questo metodo terapeutico ad aprire una nuova dimensione nella psicoterapia. L’efficacia dell‘EMDR è stata dimostrata in tutti i tipi di trauma, sia per il Disturbo Post Traumatico da Stress che per i traumi di minore entità.

 

L’EMDR è usato fondamentalmente per accedere, neutralizzare e portare a una risoluzione adattiva i ricordi di esperienze traumatiche che stanno alla base dei disturbi psicologici attuali del paziente. Queste possono consistere in:

•    Piccoli/grandi traumi subiti nell’età dello sviluppo

•    Eventi stressanti nell’ambito delle esperienze comuni (lutto, malattia cronica, perdite finanziarie, conflitti coniugali, cambiamenti)

•    Eventi stressanti al di fuori dell’esperienza umana consueta, quali disastri naturali o provocati dall’uomo (incidenti gravi, torture, violenza)

 

DESTINATARI

Il corso EMDR Livello I e II  è rivolto agli psicoterapeuti abilitati alla professione, agli psicologi iscritti a una scuola di specializzazione quadriennale riconosciuta dal Ministero e a medici psicoterapeuti di tutti gli orientamenti.

E’ possibile accedere al corso di II livello solo dopo avere completato il corso EMDR di I livello.

 

QUOTE DI ISCRIZIONE

I livello: Euro 690.00 IVA inclusa

II livello: Euro 690.00 IVA inclusa

 

Ai partecipanti al corso di I livello sarà rilasciato un certificato che autorizza alla pratica.

Ai partecipanti al corso di II livello sarà rilasciato un certificato di completamento della formazione base in EMDR,

come indicato dall’EMDR Institute e dall’EMDR Europe Association

 

SEDE DEL CORSO

Il corso è organizzato presso l’Istituto Beck, a Roma, in via Gioberti 54.

 

Per informazioni e programma dettagliato: info@istitutobeck.it

 

 

 

____________________________________

 

LA TERAPIA METACOGNITIVA PER LA DEPRESSIONE: UN NUOVO TRATTAMENTO PER LA RUMINAZIONE

Workshop condotto dal dr. Costas Papageorgiou (con traduzione simultanea)

Roma, 2-3 Giugno 2012

 

La terapia cognitivo-comportamentale per la depressione è uno degli interventi psicologici più efficaci per questo disturbo così comune e invalidante. Tuttavia, un numero significativo di soggetti trattati con TCC non guarisce completamente oppure presenta delle ricadute.

Data la natura, la prevalenza e le conseguenze della depressione, è, dunque, importante massimizzare l’efficacia del trattamento.

Inoltre, la considerevole sovrapposizione tra la ruminazione nella depressione e la rimuginazione (worry) nel disturbo d’ansia generalizzato, rende appropriate tecniche simili in entrambi i processi (Wells, 2009).

 

Alla luce di questo, l’Istituto Beck propone un workshop con traduzione simultanea di 16 ore condotto dal dr. Costas Papageorgiou.

 

Il Dr. Costas Papageorgiou è attualmente Psicoterapeuta Clinico al Priory Hospital Altrincham, UK.

In passato, è stato Vice Direttore del Servizio Specialistico per Disturbi Affettivi al Manchester Mental Health and Social Care NHS Trust e Lettore Senior alla Lancaster University. E’ un esperto nella valutazione e nel trattamento della depressione. Si è impegnato notevolmente nell’ambito della ricerca sulla ruminazione e sulla depressione ed è stato coautore dei primi studi empirici che esaminavano le relazioni esistenti tra ruminazione, depressione e metacognizione.

 

Ha pubblicato articoli scientifici sulla teoria e terapia cognitiva e metacognitiva dei disturbi affettivi e, in particolar modo, della depressione. Ha scritto molti libri, tra cui Ruminazione depressiva. Teoria e trattamento (Erickson, 2008), insieme ad Adrian Wells. Ha curato due pubblicazioni speciali sulla Persistenza del Pensiero Depressivo e Ansioso (Behaviour Therapy) e sulla Ruminazione e Depressione (Cognitive Therapy and Research). (per maggiori dettagli: http://www.costapapageorgiou.com)

 

 

Programma:

•    rassegna del disturbo depressivo maggiore e della ruminazione

•    modello metacognitivo della depressione e della ruminazione

•    struttura della terapia metacognitiva

•    formulazione del caso

•    tecniche di trattamento della ruminazione e della rimuginazione: training attentivo,     detached mindfulness, posticipazione della ruminazione, modifica delle metacognizioni     negative e positive, modifica del monitoraggio della minaccia, sostituzione dei     comportamenti disfunzionali di coping, nuovi modi di elaborazione

•    prevenzione delle ricadute

 

Modalità di training:

lezione frontale, parte esperienziale con l’illustrazione e l’esecuzione pratica di ciascuna tecnica, role-play e presentazione di casi clinici allo scopo di facilitare il raggiungimento degli obiettivi del workshop.

 

Quote di partecipazione:

Ex allievi Istituto Beck:

132€ (iva inclusa) entro il 31 gennaio

156€ (iva inclusa) dopo il 31 gennaio

 

Soci Aiamc:

150€ (iva inclusa) entro il 31 gennaio

180€ (iva inclusa) dopo il 31 gennaio

 

Altri:

168€ (iva inclusa) entro il 31 gennaio

192€ (iva inclusa) dopo il 31 gennaio

 

 

Per informazioni e programma dettagliato: info@istitutobeck.it

 

 

 

 

SEMINARI GRATUITI  – sede di Caserta

 ___________________________________

 

 

I seminari si terranno presso la sede dell’Istituto Beck di Caserta, in Corso Trieste, 33 .

E’ possibile partecipare solo su prenotazione e fino ad esaurimento posti.

 

Per iscriversi inviare una mail con il proprio nome, indirizzo mail e numero di telefono a :

laura.vitagliano@istitutobeck.it

 

 

Fondamenti di Terapia Cognitivo-Comportamentale

Venerdì 27 gennaio 2012 (15.00-19.00) – Caserta

 

I pilastri della terapia cognitiva, sorretti da un rigoroso approccio evidence-based per i principali disturbi, quali la depressione, l’ansia, il disturbo ossessivo-compulsivo, i disturbi alimentari, ecc, si fondano sull’idea che, sebbene la mente umana riceva influenze biologiche e condizionamenti ambientali, gli individui possono essere attivamente coinvolti, attraverso tecniche cognitive e comportamentali, nella costruzione di una realtà funzionale al loro benessere.

 

·         Quali sono le caratteristiche della terapia cognitiva?

·         In che cosa consiste l’assessment per arrivare alla diagnosi?

·         Com’è strutturata?

·         Come si raggiungono gli obiettivi?

·         Quali sono le tecniche?

·         Quanto dura?

 

Il seminario sarà tenuto dalla dott.ssa Antonella Montano ,  psicoterapeuta, direttrice Istituto A.T. Beck, docente e supervisore AIAMC (Associazione Italiana di Analisi e Modificazione del Comportamento), membro dell’Academy of Cognitive Therapy americana, membro dell’ International Association for Cognitive Psychotherapy (IACP).

 

 

Meditazione e psicoterapia.

Verso una teoria unificata del cambiamento mentale 

Giovedì 16 febbraio 2012 (17.00-19.00) – Caserta

 

• Cos’è la meditazione?

• Quante tipologie ne sono state codificate dalle tradizioni mistico-spirituali nel corso dei secoli?

• Cosa le unisce e cosa le differenzia?

• In quale maniera incidono sul cambiamento mentale secondo la psicologia scientifica e le neuroscienze?

Il seminario affronta queste domande e individua le tracce di queste antiche “tecnologie del Sé” nelle moderne pratiche psicoterapeutiche.

 

Tra queste ultime, la psicoterapia Cognitivo-Comportamentale ha il merito non solo di utilizzare da sempre tecniche terapeutiche che trovano le loro radici profonde in antichissime pratiche meditative diffuse in maniera trasversale nelle varie tradizioni spirituali (ad es. lo “stop del pensiero” o la consapevolezza non giudicante dei propri stati mentali) e di avere con esse diverse basi epistemologiche comuni (ad es. l’attenzione per lo “Stream of Consciousness”), ma anche di aver recentemente inglobato in maniera organica alcune pratiche meditative (ad es. la “Mindfulness”) all’interno del setting psicoterapeutico.

 

Il seminario sarà tenuto dal Dott. Paolo Ottavi:  Psicologo e psicoterapeuta. Docente dell’Istituto A.T. Beck. Si occupa da anni della formazione del personale nelle strutture dipartimentali di salute mentale e della promozione delle pratiche psicoterapeutiche e riabilitative evidence based per i pazienti gravi.

 

 

 

SEMINARI GRATUITI  – sede di Roma

________________________________________

 

I seminari si terranno presso la sede dell’Istituto Beck di Roma, in via Gioberti, 54 .

E’ possibile partecipare solo su prenotazione e fino ad esaurimento posti.

 

Per iscriversi, richiedere il modulo apposito inviando una mail a : info@istitutobeck.it

 

 

Sindromi culturalmente caratterizzate

Venerdì 13 gennaio 2012 (17,00 – 20,00) – Roma

 

Le sindromi culturalmente caratterizzate nascono dall’incontro della psichiatria e della psicologia con le così dette “follie degli altri”. Alle spalle di questi costrutti ampiamente discussi e criticati, emergono sagome delle nuove forme psicopatologiche.

 

Nel seminario saranno affrontate le principali sindromi culturalmente caratterizzate e le loro mutazioni in ambito occidentale.  

 

Il seminario sarà tenuto dal dott. Paolo Cianconi, Medico   Chirurgo, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta, Antropologo; ha

effettuato numerose ricerche in Italia e all’estero per studiare lo   psichismo dei guaritori, le tecniche terapeutiche, la mitologia e i riti

delle popolazioni tradizionali in via di modernizzazione.

 

 

 

Il delirio nella riflessione psicopatologica: il tortuoso sentiero tra i dubbi e le certezze

Venerdì 10 febbraio 2012  (17,00 – 20,00) – Roma

 

La trasversalità diagnostica del delirio veste questo sintomo psicopatologico di numerosi e spesso confusi significati. L’annosa controversia sulla sua “incomprensibilità” sembra non avere ancora trovato, nella cultura psichiatrica occidentale, risposte univoche. Eppure, soprattutto negli ultimi anni, alcuni filoni di studio propongono nuove chiavi di lettura per le sue diverse forme d’espressione, restituendogli quella dimensione “comunicativa” e relazionale che per molto tempo gli era stata negata ed ipotizzando, in tal modo, nuove possibilità terapeutiche per il paziente.

Sarebbe possibile intendere alcune espressioni deliranti come uno strumento di accesso all’interiorità della persona piuttosto che, semplicemente, come un sintomo da eliminare al più presto?

Esiste una continuità tra tali espressioni ed altre comuni ed accettate forme di distorsione del pensiero?

 

Il corso sarà tenuto dalla Dott.ssa Alessia Zangrilli, Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale, specialista in Psicodiagnostica.  CTU del Tribunale Ordinario di Roma. Docente interno Istituto A. T. Beck

 

 

 

Meditazione e psicoterapia.

Verso una teoria unificata del cambiamento mentale

Giovedì 23 febbraio 2012 (15.00-19.00) – Roma

 

•        Cos’è la meditazione?

•        Quante tipologie ne sono state codificate dalle tradizioni mistico-spirituali nel corso dei secoli?

•        Cosa le unisce e cosa le differenzia?

•        In quale maniera incidono sul cambiamento mentale secondo la psicologia scientifica e le neuroscienze?

Il seminario affronta queste domande e individua le tracce di queste antiche “tecnologie del Sé” nelle moderne pratiche psicoterapeutiche.

Tra queste ultime, la psicoterapia Cognitivo-Comportamentale ha il merito non solo di utilizzare da sempre tecniche terapeutiche che trovano le loro radici profonde in antichissime pratiche meditative diffuse in maniera trasversale nelle varie tradizioni spirituali (ad es. lo “stop del pensiero” o la consapevolezza non giudicante dei propri stati mentali) e di avere con esse diverse basi epistemologiche comuni (ad es. l’attenzione per lo “Stream of Consciousness”), ma anche di aver recentemente inglobato in maniera organica alcune pratiche meditative (ad es. la “Mindfulness”) all’interno del setting psicoterapeutico.

 

Il seminario sarà tenuto dal Dott. Paolo Ottavi:  Psicologo e psicoterapeuta. Docente dell’Istituto A.T. Beck. Si occupa da anni della formazione del personale nelle strutture dipartimentali di salute mentale e della promozione delle pratiche psicoterapeutiche e riabilitative evidence based per i pazienti gravi.

 

 

La Resilienza: un approccio cognitivo-comportamentale

Mercoledì 7 marzo 2012 (17,00 – 20,00)  – Roma

 

In ingegneria, la resilienza è la capacità di un materiale di resistere a un urto improvviso senza spezzarsi. Negli esseri umani la resilienza è una capacità straordinaria, una qualità che raramente si sviluppa da sola. Quando presente, ci aiuta ad affrontare i problemi, le avversità, le difficoltà… gli “urti” che la vita normalmente porta con sè. Tutti gli individui hanno le potenzialità per diventare resilienti. Vediamo come.

 

Il corso sarà tenuto dalla dott.ssa Roberta Borzì , Psicoterapeuta, specializzata in psicoterapia cognitivo-comportamentale. Docente interno Istituto Beck

 

 

 

 

 

 
   

Istituto A.T. Beck
Terapia Cognitivo – Comportamentale
Diagnosi, clinica, ricerca, formazione
   

via Gioberti 54 – 00185 Roma
telefono 06. 44703820 – fax 06.49382241
http://www.istitutobeck.it

Annunci