La scuola secondaria di primo grado ha essenzialmente due finalità: l’orientamento e la formazione. Essa costituisce un anello di raccordo tra la scuola elementare e la scuola superiore ed è per definizione “scuola dell’obbligo”.

Il piano dell’offerta formativa specifico (POF) di ogni istituto scolastico mette in evidenza le finalità educative da promuovere e sviluppare nel corso del triennio.

E’ prioritario rilevare nel territorio di appartenenza le risorse e i bisogni della popolazione scolastica per indirizzare a buon fine gli obiettivi che si intendono raggiungere.

Nello specifico possiamo enucleare i punti fondamentali delle attività di formazione e orientamento:
– sviluppare il livello degli apprendimenti e delle competenze cognitive
– favorire il successo scolastico
– stimolare la motivazione
– aumentare l’autostima
– prevenire il disagio e la dispersione
– promuovere l’integrazione
– valorizzare le competenze
– accrescere il senso di responsabilità e di autonomia.
L’istituzione scolastica ha il compito di sviluppare un percorso formativo personalizzato e rispondente ai bisogni individuali di ogni singolo alunno considerando il contesto culturale e sociale in cui i ragazzi vivono e stabiliscono le proprie relazioni ( famiglia, scuola, territorio).

Ricordiamo che l’educazione non rappresenta un modello standardizzato ma un percorso di crescita personale finalizzato allo sviluppo delle potenzialità individuali per favorire l’autonomia delle scelte in funzione dell’orientamento.

Laura Alberico

Annunci