Comunicato stampa

Di che genere sei? Prevenire il bullismo sessista e omotransfobico
Beatrice Gusmano- Tiziana Mangarella ( a cura di)
pp. 192 Euro 18,50, collana Partenze … per educare

di che genere sei

“Questo manuale intende offrire una cornice teorica, insieme a strumenti di analisi degli stereotipi di genere e strumenti operativi, per poter lavorare in contesti educativi con target di adolescenti. Si suggeriscono percorsi d’aula per prevenire le discriminazioni sessiste e il bullismo omotransfobico, in tutte le possibili discriminazioni.

edizioni la meridiana

Come scrive Rosy Paparella (garante dei diritti dei minori della Regione Puglia) nella prefazione al volume: ‘La scuola, luogo fisico e simbolico in cui si realizzano punti di svolta decisivi nella costruzione dell’identità personale, è paradossalmente un territorio nel quale gli adolescenti si muovono da clandestini. Clandestini in quanto, almeno nella scuola italiana, quello che si riferisce a corpo, sessualità, emozioni fatica a trovare uno spazio visibile e riconosciuto.” Eppure da alcuni anni le cronache ci consegnano vicende di situazioni nella scuola di violenza e bullismo sempre più crudi e sempre più legate a discriminazioni di genere. Non solo bullismo sessista ma anche omotransfobico. L’estremo dei casi di suicidi di ragazzi gay o lesbiche hanno rilevato la necessità di una didattica che piuttosto che evitare il dibattito, lo affronta sul piano educativo.
Questo manuale risponde a questa necessità. Incrociando una lettura interdisciplinare, introduce a percorsi d’aula per prevenire e contrastare le discriminazioni sessiste e il bullismo omotransfobico, in tutte le possibili declinazioni. Fornisce una necessaria cornice teorica e offre anche concreti strumenti di analisi degli stereotipi di genere e, soprattutto, un variegato repertorio di strumenti operativi per agire in contesti educativi con adolescenti.

Alla parte teorica che fornisce strumenti operativi derivati dalla ricerca-azione come metodo di contrasto agli stereotipi di genere e di bullismo sessista, segue una ampia parte di attività con giochi, percorsi didattici, schede di lavoro con l’obiettivo di fornire agli insegnanti gli strumenti adeguati per costruire percorsi di formazione e prevenzione in classe.
L’educazione di genere parte dal riconoscimento degli stereotipi e dal superamento degli stessi innanzitutto sul piano culturale. L’accettazione dell’altro, della sua diversità sessuale, della sua scelta di amare, è un tabù sociale che crea discriminazioni. Il libro si conclude con un glossario utile per comprendere il significato di alcuni termini che spesso vengono usati in maniera non corretta e distorta.

Il libro curato da Beatrice Gusmano e Tiziana Mangarelli (entrambe sociologhe), si avvale dei contributi di Dario Abbrescia, Maria Teresa Bellini, Floriana Bernardi, Giuseppe Burgio, Angela D’Ottavio, Serenella Di Gioa, Fabrice Le Floch.

Cliccando su http://issuu.com/meridiana/docs/di_che_genere_sei è possibile leggere pagine del volume.

————————————–
per informazioni:
ufficiostampa@lameridiana.it
tel 0803971945; 0803346971
cell 3454530009

Annunci