musica

I bambini che suonano uno strumento musicale hanno maggiori opportunità di sviluppare le loro capacità mentali: la pratica costante sin dalla tenera età, infatti, potenzia le funzioni esecutive del cervello.

Lo rivela uno studio realizzato dai team di neuroscienziati della Harvard University e dell’ospedale pediatrico di Boston.

Valutando i bambini anche attraverso test psicometrici, considerando il quoziente intellettivo e l’ambiente socioeconomico di provenienza, e’ stato dimostrato che la maggiore flessibilità mentale rimane nei bambini che studiano musica.

Inoltre, utilizzando la risonanza magnetica funzionale, gli scienziati hanno evidenziato una maggiore attività delle aree prefrontali del cervello interessate nelle funzioni esecutive.

Annunci