camomilla

Secondo un recente studio australiano, condotto da un team di ricerca della Scuola di Psicologia dell’Università del Queensland, le piante in ufficio permettono di incrementare la produttività fino al 15% in più rispetto a chi lavora in locali spogli.

Chi lavora in un ambiente ricco di piante sarebbe maggiormente rilassato ed avrebbe la percezione di lavorare in un contesto più curato, dando maggior comfort ai dipendenti.

Lo studio australiano, pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Experimental Psychology, è il primo a esaminare gli impatti a lungo termine della flora sui dipendenti.

Per due mesi i ricercatori hanno raccolto le sensazioni di un campione di lavoratori, confrontando gli stati d’animo di chi lavorava in un ambiente spoglio con le emozioni di chi invece trascorreva le ore lavorative in uffici ricchi di piante.

Lo studio afferma che la migliore qualità dell’aria ha un effetto diretto sui livelli di concentrazione e di conseguenza renderebbe più produttivi.

Quali sono le piante in grado di migliorareil tono dell’umore?

La Melissa possiede proprietà antispasmodiche ed è una pianta tranquillizzante, utilizzata in casi di stress, angustia, ansia, insonnia; utile, inoltre, per calmare gli spasmi dell’apparato digerente.

La Lavanda ha effetti ansiolitici e rilassanti, ed è utile anche per alleviare le emicranie, lo stress, la stanchezza, la depressione e per aiutare a conciliare il sonno.

La Borragine viene usata per calmare lo stress e il nervosismo.

La Valeriana possiede proprietà sedative, aiuta nei disturbi nervosi e depressivi, oltre a favorire il sonno.

La camomilla apporta benefici per tranquillizzarci grazie al suo dolce effetto rilassante.

Annunci