9 MAGGIO 2015
nell’ambito della XX edizione di Vicenza Jazz

Musicoterapia: Confini, Limiti e Prospettive
Convegno organizzato dal Centro Studi Musicoterapia

TEATRO COMUNALE DI VICENZA
sala del ridotto
Via G. Mazzini, 39
dalle 9.00 alle 17.00

Per definizione ambito multidisciplinare, la disciplina musicoterapica pone inevitabilmente il problema del confine del proprio intervento, dei propri limiti tecnici e applicativi e delle prospettive culturali e professionali ad essa collegate.
Il tema del Confine e del Limite costituiranno la trama centrale degli interventi previsti nella prima parte del Convegno; Confini e Limiti declinati allora tra realtà e illusione percettiva, tra il fuori e il dentro il setting come cornice di ogni luogo di cura, tra salute e patologia, tra mobilità e staticità delle menti e al contempo delle Istituzioni.
Gli interventi della seconda parte saranno invece dedicati a delineare le prospettive operative della Musicoterapia focalizzando l’attenzione su quattro ambiti specifici: prenatale, infanzia e adolescenza, adulti, anziani e fine vita, delineando così una virtuale corrispondenza tra la nostra disciplina e l’intero ciclo di vita dell’essere umano in una prospettiva senza confini.
Confini, Limiti e Prospettive nella Musicoterapia come pretesto e momento di incontro per riflettere e discutere con i docenti e i professionisti del Centro Studi Musicoterapia, le criticità e al contempo le potenzialità vastissime di questa affascinante professione senza dimenticare la difficile e complessa quotidianità con la quale oggi si misurano e confrontano tutte le professioni sociali e della relazione d’aiuto.

ore 9.00
ROBERTO FURLAN: Le allusioni uditive (o acustiche). Che cosa sono e come nascono. Quali sono le possibili applicazioni

ore 9.30
GIANNI VIZZANO: Setting Musicoterapico: cornice e palcoscenico. Analogie con le opere di alcuni artisti del novecento

ore 10.00
ANNESA FARINELLO: L’invecchiamento tra normalità e patologia: riflessioni sul confine
ARIANNA BIGARELLA: il confine tra caos e rigidità – i disturbi del comportamento

ore 10.40 coffe breack

ore 11.15
STEFANO NAVONE: Matti da slegare: breve viaggio tra mobilità, mente e confini
(con la partecipazione di Alberto Spadarotto e Pierangelo Bordignon)

ore 11.45 discussioni e conclusioni

ore 12.15 pranzo

ore 14.30
GIORGIO DE BATTISTINI: Musicoterapia in ambito pre e post natale: un setting aperto sul palcoscenico di una nuova vita

ore 15.00
CATERINA SAMBUGARO: Musicoterapia e Autismo in età evolutiva

ore 15.30
MAURO SARCINELLA: Lasciate a noi le vostre tristezze… Musicoterapia e mondo interno del paziente psicotico

ore 16.00
MARIA CRISTINA GEROSA;: Musicoterapia nel fine vita

Relatori:
Stefano Navone: Musicoterapista, Coordinatore Centro Studi Musicoterapia

Arianna Bigarella: Psicologa, Psicoterapeuta

Roberto Cuppone: Ricercatore presso l’università di Genova e consulente teatrale dell’Accademia Olimpica di Vicenza, attore professionista, regista e autore

Giorgio De Battistini Musicoterapista, Musicoterapia in ambito prenatale, docente al Centro Studi Musicoterapia

Annesa Farinello: Psicologa, psicoterapeuta e responsabile del Servizio Psicologico nella Struttura Residenziale per anziani San Camillo (IPAB SALVI di Vicenza).

Roberto Furlan: Ingegnere, si occupa da anni di Acustica Scientifica e Tecnica e di Elettroacustica

Maria Cristina Gerosa: Musicoterapista nei settori RSA, CDI, Hospice, docente corso triennale di Musicoterapia (Lecco), membro direttivo CONFIAM

Caterina Katiuscia Sambugaro: Musicoterapeuta, chirofonetista, insegnante, regista teatrale

Mauro Sarcinella: Musicoterapista in ASL, scuole e cooperative Laureato in Scienze Psicologiche, docente di Musicoterapia presso Centro Studi Musicoterapia (Thiene) e Torino

Gianni Vizzano: Musicoterapista (Demenze e Malattia di Alzheimer, Comunità per disabili, Scuole pubbliche). Docente nei Corsi di Musicoterapia di Thiene (VI) e Torino.

ISCRIZIONI
La partecipazione al convegno è libera.

Annunci