Cerca

Psicologia e dintorni

Categoria

Altre Poesie

Siamo su Facebook…seguiteci!

help

vi aspettiamo!

Annunci

Da..Il Piccolo principe

Una collana di perle da indossare, sempre. ( da “ Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupèry)
 
“ Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.”
 
“ C’era una volta un Piccolo Principe, che abitava su un pianeta poco più grande di lui, che aveva bisogno di un amico”. Lo spazio e il tempo nella fantasia possono diventare misure sempre diverse, bastano i desideri  per disegnarli.

“ I piccoli devono essere indulgenti verso gli adulti”. L’innocenza dei bambini è una fonte da cui attingere le risorse per guardare il mondo con occhi diversi.

“ I semi sono invisibili. Dormono nel segreto della terra finchè la fantasia li fa risvegliare”. C’è sempre il tempo per una nuova primavera anche quando l’inverno tarda a morire.

“ La prova che il Piccolo Principe sia esistito è che rideva e voleva una pecora. Quando uno vuole una pecora è la prova che esiste”. I desideri sono il cibo dell’anima, mai mettersi a dieta…

“ Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta a renderlo felice quando lo guarda”. La bellezza è una ricerca continua, non bisogna mai fermarsi di fronte alle apparenze.

“ Cosa mi consigli di visitare?” domandò. “ Il Pianeta Terra” rispose il geografo. Sembra essere veramente carino…  Un viaggio di scoperta da fare ogni giorno per imparare di nuovo quello che sembra già scontato.

“ Allora anche tu vieni dalle stelle! Da quale pianeta?”. Mai avere paura di conoscere nuovi mondi perché c’è sempre un tesoro che aspetta di essere scoperto.
“ Le stelle sono belle per merito di un fiore invisibile”.

Il mistero dell’universo è racchiuso nel miracolo della nascita che fiorisce senza aspettare la primavera.

“ Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi tra loro se lo ricordano”. Gli occhi dei bambini sono lo specchio dell’anima, mai dimenticare il bambino che siamo stati.
“ Mi domando, disse, se le stelle sono luminose in modo che, prima o poi, ciascuno possa trovare la propria”.

Cercare sempre la luce, quella che illumina il cammino e indica ad ognuno la strada da percorrere.

“ Ho sempre amato il deserto. Ci si siede sulla sabbia. Non si vede nulla. Eppure qualcosa splende nel silenzio”.

Nella solitudine si scopre la bellezza dell’infinito.
“ Cosa significa “ addomesticare”?. E’ una parola dimenticata, disse la volpe: significa “ creare dei legami”.

Amare significa anche dare voce ai sentimenti senza paura di metter loro le ali.
“ E’ il tempo che dedichi alla tua rosa che la rende così importante per te”. La bellezza interiore non invecchia e il tempo serve solo a rinnovarla.

“ Più il tempo passa più sono felice… Scoprirò il prezzo della felicità.” La vita è una strada in cui la felicità è spesso un miraggio lontano, i sacrifici sono gli ostacoli per poterlo raggiungere.

Il libro di Antoine de Saint-Exupèry tradotto in più di 220 lingue rappresenta ancora oggi un ventaglio di verità e fantasia, di mistero e curiosità, di desideri e immaginazione.

Soprattutto oggi, nell’era della civiltà moderna, dove tutto è tecnologico, leggere questo libro significa riconsegnare all’uomo la dimensione interiore, quello spazio spesso trascurato e dimenticato che ha bisogno di tornare a vivere, insegnando, soprattutto ai giovani, l’alfabeto dei sentimenti.

 

FIGLI DI TUTTI, FIGLI DI NESSUNO

Spiegalo TU a mio figlio cosa è successo a Yara

Spiegalo TU a mio figlio cosa è successo a Sara

Spiegalo TU a mio figlio cosa è successo al piccolo Tommy
Spiegalo TU a mio figlio
 …
 e spiegalo TU a sua mamma che quello è suo FIGLIO

 

 

Paola Rosa

Altre poesie

haiku giapponese

“un guscio

di cicala, svuotatasi

nel canto”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑